Sofia Gordievskaja Redazione Online
18 dicembre 2013, 15:44

Sulle montagne olimpiche di Sochi parte la stagione sciistica

Sulle montagne olimpiche di Sochi parte la stagione sciistica

La stagione sciistica è iniziata a Sochi. Nel resort “Rosa Khutor” a Krasnaja Poljana, dove nel febbraio 2014 inizieranno le Olimpiadi, è stata organizzata una grande festa per gli sciatori e gli snowboarder. Hanno aperto la stagione sulle piste di Soči bambini e adulti, professionisti e dilettanti, e anche il corrispondente de “La Voce della Russia”.

L’inverno a Krasnaja Poljana quest'anno è arrivato come previsto: all'inizio di dicembre sulle montagne sono scesi la neve e il gelo. Non serve altro, dicono gli sciatori. Le piste erano già completamente preparate per l'apertura della stagione, così come l'intera infrastruttura. Secondo le parole del vice primo ministro russo Dmitrij Kozak, che ha presenziato all’apertura delle piste, a Krasnaja Poljana è stata costruita una località sciistica di livello europeo, praticamente dal nulla.

Grazie ai Giochi Olimpici, in un tempo da record è stato costruito un resort sciistico unico, anzi, addirittura un’intera rete di località sciistiche. Tutto è stato costruito perché gli abitanti del paese e i visitatori, possano rilassarsi e fare sport per tutto l’anno. Mi congratulo con voi in questa occasione.

Tra le montagne, lungo il fiume Mzymta, sono state costruite accoglienti strade con alberghi e ristoranti. Tutto è stato realizzato nello stesso stile: variopinte facciate scolpite in materiali naturali, tetti appuntiti, finestre ad arco, colonne, torri e un lastricato rosso nelle piazze e marciapiedi. Tutto questo è destinato a dare un fascino particolare al nuovo villaggio russo. Non a caso, il giorno dell’apertura della stagione sciistica, a “Rosa Khutor” sono venuti non solo gli sportivi estremi, ma anche persone che non sono mai state, e difficilmente staranno, sugli sci. Per loro stessa ammissione, è un piacere anche solo passeggiare, fare un salto in un accogliente cafè, o partecipare al programma di spettacoli. Ma gli eventi principali stanno sicuramente accadendo sulle piste, che sono costruite per tutti: sia per i bambini, che per i principianti e i professionisti. Salendo alla prima fase della funivia, i visitatori giungono in una speciale piattaforma di neve, dove gli istruttori insegnano le basi di sci agli sciatori più giovani.

Alcune decine di metri più in alto ci sono le piste per chi sa già andare sugli sugli sci e sullo snowboard. Alina Sebrikova, un’abitante di Sochi, intende festeggiare il Capodanno proprio qui sulla pista olimpionica, dove presto si affronteranno i migliori atleti provenienti da tutto il mondo.

È perfetto, c’è un sacco di neve, e fa piacere. Spero che a Capodanno arriverà a due metri.

Ad un’altezza di oltre duemila metri sopra il livello del mare iniziano le piste per i freerider più temerari. Il’ja Inozemcec è uno di questi.

Qui posso imparare il freeriding sia i principianti, che i professionisti. Qui si può svolgere qualsiasi Coppa del Mondo. Ci sono delle piste semplici, e delle vere e proprie piste nere, delle discese per freeriders.

Ad oggi, nel resort sono state create più di 77 miglia di piste con vari livelli di difficoltà. Il dislivello supera i 1.500 metri, e per facilitare gli spostamenti tra le piste, ci sono ben 16 impianti di risalita. Inoltre, nella località è stato creato anche un sistema di innevamento artificiale delle piste: 404 cannoni sparaneve fissi, e 25 cannoni mobili. Questo assicura una durata della stagione sciistica di 180 giorni l'anno. Tuttavia, nella stagione del 2014 questa sarà ridotta a sole tre settimane, fino al 6 gennaio, quando ci si comincerà a preparare per il massimo evento sportivo: le Olimpiadi.

/S

  •  
    Condividere su
Che opinione ha degli Stati Uniti?